AARCH-MI

Riqualificazione urbana dell’ex Stazione Centrale di Pescara

Ad osservare una città dal cielo, una mappa, la cristallizzazione della vita, si scoprono fratture, parti, giustapposizioni: eppure ogni città è sempre una e una soltanto. La costruzione di un’identità unitaria di Pescara è un fatto recente, stranamente singolare per una città italiana di mare. Così, il delineamento di tale identità è l’obiettivo che questo progetto si pone: la costruzione di un paesaggio.
Esso si attesta lungo l’asse trasversale che attraversa Pescara, tagliando diagonalmente la maglia ortogonale che ne organizza il nucleo storico; tale direttrice risulta essere oggi interrotta proprio in corrispondenza dell’area d’intervento, un grande vuoto urbano che diventa così il luogo ove le relazioni tra le diverse parti che compongono la città possono ristabilire la propria riconoscibilità. L’asse su cui si costruisce il progetto assume tale orientamento costruendo, dunque, un nuovo pezzo di città, un parco ruotato rispetto alla struttura urbana limitrofa ma che con essa si pone in rapporto dialettico, riprendendone la scansione degli assi viari e ricostruendone, mediante la successione dei fronti, uno dei percorsi principali di attraversamento. A questo asse longitudinale, che di volta in volta assume consistenze volumetriche differenti interrompendosi poi all’interno del parco per diventarne una direttrice pedonale, si attestano con scansioni differenti sia i corpi di fabbrica in progetto sia gli edifici esistenti: verso la città gli edifici tendono a configurare spazi volumetricamente più raccolti, piazze dalle proporzioni simili a quelle che già si ritrovano definite dagli isolati pescaresi, mentre verso il parco la misura più ampia delle corti ricomprende anche le aule degli edifici collettivi. Gli edifici esistenti all’interno dell’area, pur nella loro diversità tipologica, vengono ri-composti all’interno del disegno del progetto, diventandone parte necessaria.

Observing a city from the sky, like a map, you candiscover fractures, parts, juxtapositions: but every city is always one and only one. The construction of a unitary identity of Pescara is a recent development, strangely unusual for an Italian seaside city. Thus, the delineation of this identity is the goal of this project: the construction of a urban landscape. It was built along the transverse axis running through Pescara, cutting diagonally across the grid pattern that organizes the historic center.pescara riqualificazione urbana ex stazione centrale progetto architettura pescara riqualificazione urbana ex stazione centrale progetto architettura pescara riqualificazione urbana ex stazione centrale progetto architettura pescara riqualificazione urbana ex stazione centrale progetto architettura

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2021 AARCH-MI

Theme by Anders Norén